19/20 Giugno 2021 – MAGRAID

L’edizione 2021 del Magraid si è conclusa con un bilancio che rimarrà nell’albo d’oro del Camisano Running, due Titoli Italiani IUTA ultra trail nella staffetta 50+50 km. che si è svolta a Cordenons (PN). La prima coppia di staffettisti uomini a tagliare il traguardo portano i nostri colori, Alessandro Fortini e Stefano Pagliari in 9h15 minuti, entrambi alla prima esperienza con Magraid. Per quanto riguarda le coppie miste composte da Lorenzo Degani e la superlativa Tamara Severgnini , pensare che fino ad un paio di ore prima era iscritta alla 30km. gli ho proposto di provare col nostro veterano macina km. Degani questa esperienza, non osa un attimo ad accettare la sfida. Parte come prima staffettista alle ore 23’30, buio pesto, immaginate di correre circondati dal nulla e da nessuno, guadare il fiume, la corsa sulle pietre che rotolano via sotto i piedi, una corsa a contatto con la natura selvaggia. Alla fine raggiungono la piazza di Cordenons in 11h13 minuti. Pota! se non sono matti non li vogliamo…. Non dimentichiamo i ragazzi sulla 30km con buoni risultati, e menzione speciale (come semper) alle nostre sostenitrici al seguito, che non sono state solo a guardare ma hanno percorso la distanza dei 12km. Qui di seguito potete leggere la loro esperienza.

Stefano: Tutto nasce dall’idea del veterano ultramaratoneta Lorenzo, e dopo l’esclamazione:” Pagliari perché al posto di correre la 30 km non la trasformi nella staffetta 50 km x 2?” La corri con Alessandro… e così é stato.
Una notte che doveva essere tranquilla si é trasformata in una notte insonne. Alle 2:30 siamo partiti dall’ Hotel per raggiungere l’arrivo dei primi staffettisti; alle 3:50 arriva Alessandro che mi passa pila e GPS per la gara. Da qui inizia il lungo viaggio al buio con una pila in fronte alla volta di Cordenons dove era situato l’arrivo.
Il primo passaggio del greto del torrente Meduna di notte é stata un’esperienza unica, l’unico compagno di viaggio era il rumore dei sassi che si muovevano durante la corsa e le pile di altri concorrenti in lontananza. La parte più dura é iniziata all’alba perché con la luce potevi vedere che cosa ti circondava: “il nulla”, km di sassi bianchi che con il passare delle ore diventavano una fornace, sempre più caldo e sempre più afa, l’unico passatempo era quello di cercare i segnali da seguire per uscire dalla steppa e proseguire alla volta di Cordenons. Alle 8:50 il sogno si é avverato vittoria della staffetta con il mio compagno Alessandro Fortini. Da questa esperienza nata per gioco alle 18 del Sabato sera davanti ad un gelato mi porto a casa il ricordo di tanta emozione per la vittoria di gruppo e personale, di tanta fatica e di un caldo terrificante che negli ultimi km di gara era diventato insopportabile di 60 storte sulle caviglie
Tutto questo reso possibile dai miei compagni di viaggio Alessandro, Lorenzo, Tamara e da Giampi

Alessandro: Tutto si è riassunto nel veder Stefano fare quella curva e poi tutto è diventato realtà!!! Brividi, e tutta la notte mi è passata davanti agli occhi! Buio profondo, vigneti, erba, sterrati, ghiaia,ghiaione, luci di segnalazione, torce, avversari e fatica, tanta fatica! Partire per provare una 50 a staffetta senza pretese, e vederla trasformarsi durante la notte in una prima posizione di classifica, superando tutti gli avversari e consegnare nelle mani di Stefano il primo posto è stato un orgoglio! Tutto poi sarebbe stato nelle sue mani, ma sapevo che non avrebbe fallito! E poi,le due ore con Degani detto lo stratega che studiava gli avversari sfiancandoli di parole, ed infine l’ arrivo di Tamara, fortissima nel portare a termine una prova che solo poche ore prima si era messa in testa di fare. Determinazione è la parola che ci unisce e che ci ha reso campioni Italiani… due giorni bellissimi, pieni di emozioni, passati con un gruppo fantastico sempre pronto a vivere con noi le nostre gioie… grazie veramente a tutti Presidente compreso, che è sempre L’ ideatore di queste pazzie indimenticabili !!!

Tamara: Magraid 2021…. Una corsa di 30 km da cui non si sapeva esattamente cosa aspettarsi… Alle 17 tra una chiacchiera e una risata e l altra con i miei compagni di corse arriva la proposta.. Trasformare questa 30 km in una staffetta di 50 km con Lorenzo Degani….Il mio carattere un po’ istintivo e la voglia di intraprendere questa sfida mi porta ad accettare,,,, Partenza alle 23,30 nel buio della notte insieme a Alessandro..la tensione prima della partenza e i timori di correre sola nel buio in mezzo al nulla con una torcia in mano si dissolve km dopo km…. Tanta fatica, il caldo ripagata però da emozioni mai provate :il guado del fiume, la corsa sulle pietre che rotolavano via sotto i piedi nel buio e il terreno impervio…Una corsa a contatto Con La natura selvaggia del posto e pochi strumenti a disposizione per affrontarla che km dopo km si è tradotta in un misto di emozioni che porterò nel cuore.Grazie Giampi, Lorenzo Alessandro e Stefano per aver creduto nelle mie capacità e grazie per il supporto morale!!!

Lorenzo: All’alba di ieri mattina il gruppone agguerrito del Camisano e partito per conquistare il Magraid, giunti sul posto si capisce subito che l’impresa non sarà facile, nel pomeriggio il gruppo si presenta sul posto per ritirare i pettorali e studiare gli avversari, il Presidente d’accordo con lo stratega Degani decide con due mosse di cambiare le carte in tavola cambiando le staffette decide di mettere insieme Fortini e Pagliari entrambi molto forti e giocando il giolly Tamara con l’esperto Degani tutto il gruppo e d’accordo, la sera a cena si decidono le tattiche la partenza e vicina Tamara e Alessandro partono a razzo e Degani e Pagliari dopo un breve riposo si recano a dare il cambio al 50 km. Per la coppia Fortini Pagliari nessun problema e un trionfo completo mentre Tamara e Degani devono sudare un po’ di più perché il percorso e molto insidioso, però grazie al tempo eccezionale di Tamara alla sua prima esperienza sui 50km e nonostante che il “cieco” Degani al ,40 km misura anche il letto del fiume pieno di ciottoli e sassi. Con l’aiuto dei runners camisanesi partiti al mattino che lo incitano riesce a tagliare il traguardo. Due titoli italiani nel pomeriggio alle premiazioni, tutto il gruppo esulta per i successi dei propri atleti, trasferta bellissima la compagnia come al solito molto unità, si ringrazia il Presidente per la sua presenza nei momenti delicati e a tutto il gruppo per la compagnia.

2 risposte

  1. Silvia Delfini ha detto:

    Grazie ai nostri 4 CAMPIONI ITALIANI ALESSANDRO/ STEFANO DEGANI/TAMARA per averci regalato una giornata emozionante e averci resi partecipi della loro VITTORIA . Siete stati una forza esplosiva , la vostra determinazione è incentivo a credere che per raggiungere una meta bisogna crederci … ma soprattutto partire e dare tutto quello che si può. GRAZIE 💪🏻💪🏻👏🏻👏🏻🍾
    GRANDISSIMIIIIIIII

  2. Stefy ha detto:

    Che dire ….hai 4 pazzi siete stati Fantastici 🔝🔝 Tamara sei stata grandissima,.Grazie a tutti x regalarci sempre queste emozioni. Grazie al presidente e a questa super squadra ❤❤❤

Rispondi a Stefy Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.