Lupatotissima 2020

19 Settembre 2020

Il Camisano Running presente con 5 atleti (fo de co) Partiti Sabato mattina alla volta di Bussolengo, attrezzati con ogni ben di Dio…tempo di allestire il tutto… alle 10’00 si parte, ben 130 atleti(fo de co) di ogni età, dal più giovane classe 2000(si è ritirato subito dopo pochi giri per infortunio) fino a Antonio(113km.) classe 1940. La giornata è calda, il sole si fa sentire sin da subito, ombra zero, sul circuito che misura 1200mt, per fortuna nel pomeriggio qualche nuvola ci da una mano e il tramonto si avvicina con qualche speranza in più. Arrivano le 20’00 e noi come gruppo ci fermiamo compatti, é ora di mangiare un piatto di pasta. Si riparte quasi subito, la notte e lunga e molto umida, cambio indumenti per tenersi al caldo. dalle 2 iniziamo a turno a riposarci nel nostro gazebo super attrezzato da Silvia e Angelo sempre disponibili a preparaci il tutto ad ogni nostro passaggio. Sono le 6, mancano 4 ore alla fine e siamo ancora tutti e 5 in pista, c’è chi cammina e chi riesce a fare ancora qualche km. 9’30 ormai è quasi finita, l’organizzazione comincia a distribuire le palette col nostro numero di pettorale da lasciare in terra allo sparo finale. ECCO LO SPARO!! é finita, lascio la paletta nel punto giusto e mi dirigo al nostro gazebo, trovo Francesco seduto in lacrime e mi dice ” non ridete ma non riesco a trattenermi per quello che ho fatto” Anna non sa se piangere o ridere, piano piano arrivano anche Alessandro e Lorenzo, super contenti per il risultato finale. Tempo di cambiarci e Francesco tira fuori una bottiglia di spumante e si festeggia per questo risultato di Gruppo. Orgoglioso di questi atleti: Degani lorenzo con 163km, Fortini Alessandro con 143km, Barnabò Francesco con 135km. Io – che non dovevo neanche correre ma essere solo di compagnia – 123km. Ultima, ma non meno importante, Riboli Anna (la nostra “Tintina”) con ben 112km. Ringrazio infine Silvia ed Angelo, sempre presenti a “coccolarci” ad ogni nostro passaggio..senza di voi era impossibile trovare le forze, e a Maya, la nostra ormai Mascotte Ufficiale. ringrazio anche Stefania e il Tedo che nel pomeriggio sono venuti a trovarci. Qui trovate la classifica finale.. https://www.icron.it/newgo/#/classifica/20201034

7 risposte

  1. Camisano Running ha detto:

    Francesco Barnabo 24ore Bussolengo
    Ok un minuto alla partenza.Pronti per il conto alla rovescia?Dieci,nove,otto….Tre,due,uno,via! Parto. La mia missione principale,almeno all’inizio , e’ di preservare il mio corpo.Mi aspettano quasi il doppio dei chilometri rispetto a quanto abbia mai corso prima,quindi non so bene cosa aspettarmi. Qualcosa potrebbe strapparsi ,o potrebbero venirmi i crampi o potrei semplicemente bloccarmi.La chiave e’ proteggere il corpo.Cosi all’inizio , procedo quasi camminando.Dopo tre ore di gara,mi sento bene stanco,certo,lo stomaco un po’ sottosopra e spero non mi tradisca. Ho davvero bisogno di esercitarmi a mangiare , mentre corro. So che il mio corpo può farcela, spero solo che ce la faccia anche la mia testa.Sono verso la settima ora di corsa un’amico runner mi passa vicino e che mi chiede come va?
    Scuoto la testa dico io.Tutto sommato ,non male.A metà gara mi sono gia sentito cosi,alla fine di una maratona,e non e’ piacevole.Tutto il corpo t’implora di fermarti.Le tue gambe,i piedi,la schiena …tutto si lamenta.Anche le braccia mi fanno male.Il problema e’ che non mi sono mai sentito cosi con ancora 12 ore di gara.Adesso vacillo mentre i miei pensieri si danno da fare complottando per il mio assassinio: non sono fatto per questo,perche’ lo sto facendo? Dovrei farla finita e basta.Tutto questo non ha alcun senso.Il problema e’ che i miei pensieri hanno un senso.In questo momento, correre sembra non avere alcuno scopo.Cerco di ricordarmi perche’ voglio farlo.Si ok d’accordo, sono stato io a voler partecipare a questa gara.Quando tutti i miei amici del Camisano runnig mi dicevano sei pazzo? Non era quello che speravo di sentirmi dire , ma avevano ragione.Non sono io a lottare contro qualcuno,se non contro me’ stesso.E ormai sono qua , per qualche motivo che non riesco piu’ a ricordare,e devo arrivare fino in fondo.Comincio a calcolare quanto tempo mi ci vorrà per arrivare ,il fatto,anche se mi sembra una tortura , e’ che mancano ancora quattro ore.Non riesco ad accettarlo ,ma devo continuare a trascinarmi al meglio che posso.Quando mi sopraggiunge la sensazione di essere alla fine,le mie gambe,i miei piedi,tutto ha smesso di farmi male.E’ PAZZESCO. Mi sento come se avessi appena iniziato a correre. Scherzo.C’e’ l’ho fatta 24 ore 135 km percorsi . Il mio corpo si e’ ribellato ,la mia mente mi ha quasi abbandonato,ma passo dopo passo siamo rimasti uniti e c’e’ l’abbiamo fatta INSIEME.E per una dozzina di pazzeschi chilometri verso la fine,ho avuto quasi la sensazione di volare .COSA DIAVOLO ERA ?Un sincero ringraziamento a tutti coloro che mi hanno accompagnato in questa gara,questo mio risultato lo voglio dedicare al gruppo del Camisano running, al suo favoloso presidente Giampi e a tutti i suoi runner, in particolare a tutte le strepitose donne del Camisano che con la loro simpatia e allegria lietano i momenti di questa faticosa e sudata FELICITÀ. GRAZIE.

    • Silvia Delfini ha detto:

      Francesco un gentleman con le scarpe da corsa. Le tue qualità determinazione.volonta.impegno ma soprattutto cuore . Orgogliosi di avere tra i nostri atleti persone come voi che fanno e sono Gruppo.

      • Silvia Delfini ha detto:

        È stato commovente vedere la tua gioia esplodere in un pianto ininterrotto…..tu e gli altri vi siete proprio meritati la VITTORIA di portare a termine l’impresa…..Anna sei stata magnifica ….la tua incredulità stampata sul viso non persuasa di aver finito…sembrava dire vado avanti vediamo un po’ cosa viene. Alessandro stanco ma felice di essersi fatto trascinare in questa impresa . Chi vi ferma più 😃

  2. Silvia Delfini ha detto:

    Complimenti a tutti i nostri super uomini e DONNA🤩
    Il nostro presidente GIAMPY( trascinatore)🥰
    ANNA (la tintina)🥰
    FRANCESCO ( il gentleman )🤩
    ALESSANDRO (la tenacia)🤩
    DEGANI (l’esperto centista)🤩
    Grazie a tutti per averci resi partecipi della vostra VITTORIA avete dato ANIMA E CUORE 🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝🔝

  3. Angelo ha detto:

    È stato un grandissimo onore accompagnarvi in questa avventura
    Non so cosa si prova a viverla in prima persona ,va vi garantisco che anch’io da fuori ,mi sono immedesimato in voi ,ho sentito la vostra stanchezza e sopratutto la vostra forza di volontà di continuare a denti stretti .A volte sia io che Silvia vi suggerivamo di prendervi un attimo di pausa anche se non eravate molto convinti delle nostre parole ma sui vostri volti traspariva la vostra stanchezza ,ma a volte comanda più la smania di fare di più che la ragione .Il risultato finale penso che abbia appagato tutti, sopratutto i due novelli di questo tipo di avventura Francesco e la mia Tintina Che solo ,per essere arrivati alla fine, penso che sia un super risultato .I veterani cercavano di migliorare qual cosa che spero sia arrivato .Comunque è stata una bellissima esperienza che spero di ripetere ancora,anche se sono arrivato a casa un po’ ribaltato .Grazie ,grazie per avermi voluto al vostro fianco in questa avventura

    Angelo

  4. Alessandro ha detto:

    Difficile descrivere a parole tutto quello che è successo in queste 24 ore, le paure prima della partenza, l’ adrenalina dei primi km, le crisi da superare , le motivazioni per farlo e la felicità di vedere quel 23:59:50 su quel maledetto cronometro guardato troppe e troppe volte! È stato un viaggio pieno di emozioni e di sacrifici ma quello che porterò con me in questa esperienza saranno i sorrisi, la forza, la determinazione, la tenacia ed il cuore di tutti quelli che con me hanno vissuto questa esperienza! È poco dirvi grazie per quello che mi avete passato e che avete fatto per me! metà della mia corsa l’ avete fatta voi! Ognuno di voi… grazie di cuore Giampi, Silvia, Angelo, Anna, Francesco, Lorenzo!

  5. Giovanni ha detto:

    Ma alla soglia della vostra età chi ve lo fare anzi strafare ???
    Gli ortpedici faranno festa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.