Maratona di Roma 27 marzo 2022

ROMA FANTASTICA! Bel gruppetto presente a Roma per la Maratona, partenza ore 8,30 da via dei Fori Imperiali lasciando il Colosseo sulla sx. poi al 5 km al circo Massimo, per arrivare in Piazza di Porta San Paolo, Castel sant’Angelo, e subito dopo ti trovi di fronte Piazza San Pietro al 17km., fa sempre un certo effetto correre via Conciliazione chiusa e tutta per noi. Percorso non semplice con tanti saliscendi e fondo sconnesso soprattutto in centro, organizzazione perfetta, addirittura ad ogni spugnaggio anche il ristoro, praticamente ogni 2,5km un ristoro con sali e acqua.

Classifica Generale: https://www.endu.net/it/events/run-rome-the-marathon/results

2 risposte

  1. Roberto ha detto:

    Grazie a tutti per le 2 belle giornate compagnia ed organizzazione sempre spettacolare 👍👍 grandi a tutti i ragazzi che hanno portato al termine la MARATONA nonostante il percorso tutt’altro che facile 🤙🤙

  2. Francesco ha detto:

    Francesco Barnabó
    La maratona è sempre una gara speciale .Ogni maratona è a se’,unica e irripetibile .Ogni maratona
    Racconta la sua storia e rimane dentro se stessi un ricordo diverso , magari simile ,ma sempre inimitabile .La maratona è questa ,un viaggio possibile per tutti ma abbastanza difficile da renderci personalmente orgogliosi di noi stessi e, di conseguenza , è in grado di donarci felicita .Solitamente si tende ha enfatizzare e a ricordare con maggior piacere la maratona in cui il cronometro si è fermato presto .Si tende a ricordare la maratona del “ personale” e quella più veloce .Io invece se proprio devo fare una classifica di preferenze ,su quale sia stata la mia maratona più bella ,metterei in cima quella di Roma .Sicuramente il percorso tra i più caratteristici del mondo .Si attraversa la città nei vari quartieri ,si percorrono le piazze più belle della capitale ,si fronteggia e si costeggia piazza San Pietro . L’arrivo ai Fori Imperiali con sullo sfondo il maestoso Colosseo , rende il traguardo ancora più magico .Il percorso è comunque abbastanza tecnico e particolarmente complicato , sopratutto nell’ultima parte di gara , per i sampietrini che compongono il manto stradale .La più bella è stata questa ,nelle gare non sempre conta il risultato o la super prestazione , conta molto altro e “ superare” il. concetto di superamento , mi fa stare bene ed è capace di rendere questi 42 km e 195 metri davvero MAGiCI . Un super GRAZIE a tutti gli amici del CAMISANO .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.